venerdì 11 marzo 2011

Castagnole... frittelle... ed è Carnevale anche qui!

Nelle ultime settimane in rete le ricette di dolci fritti in occasione del Carnevale impazzano alla grande....anzi possiamo dire che ormai sono anche scemate. E voi direte... ma questa arriva a scoppio ritardato? Eh no mie care, qui in Svizzera e precisamente nel canton Zurigo - poichè le date esatte ed alcune tradizioni variano da cantone a cantone -  il Carnevale inizierà questo fine settimana.

E come prepararsi al meglio per questa allegra ricorrenza? Ma certamente con maschere e costumi, coriandoli e stelle filanti. Ma per una blogger tutto ciò non è sufficiente. Infatti ci vuole la "Ricetta" per un goloso Carnevale. Non so bene se qui si può parlare di frittelle o castagnole. Io è la prima volta che preparo queste frittelle dolci e come al solito ho preso degli spunti a destra e a manca ed ho creato la mia ricetta personale. A voi il giudizio....

Castagnole....frittelle di Carnevale


Ingredienti:
- 250 g di ricotta
- 3 uova
- 100 g zucchero
- 1 bicchierino di rum (profumatissimo Stroh Rum - proveniente dall'Austria)
- 1 arancia
- un pizzico di sale
- 1 bustina di lievito
- 1 bustina di zucchero vanigliato
- 100 g di uva passa
- 350 g di farina
- 1 dl di latte
- 1/2 l di olio di girasole
- zucchero e cannella


Procedimento:
1  Montare bene le uova con lo zucchero.
2  Aggiungere il rum, il succo e la buccia grattugiata dell'arancia e la ricotta.
3  Amalgamare bene il tutto ed aggiungere un pizzico di sale, la bustina di lievito e la bustina di zucchero vanigliato.
4  Mescolare bene e aggiungere la farina. Se pensate che il composto sia troppo denso aggiungete un goccio di latte.
5  Infine amalgamate alla pastella l'uva passa.
6  Importante a questo punto è lasciar riposare per circa mezzora.
7  Friggere infine in olio di girasole prendendo il composto a cucchiaini. Girare bene da ambedue le parti e porre su un foglio di carta da cucina.
8  In una ciotola preparate lo zucchero con l'aggiunta di cannella macinata e rotolatevi le frittelle ancora calde.




4 commenti:

  1. Ma dai non sapevo questa cosa del carnevale ritardato degli svizzeri! ma c'e' una ragione religiosa?
    Nell'attesa di sciogliere questo dubbio mi pappo due frittelle va' ;)

    RispondiElimina
  2. Che fortuna!!!
    La quaresima è tanto triste...
    Che belle frittelle, me ne prendo una posso?
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. @Elenuccia: sai com'è, qui ogni cantone è come se fosse un paese a parte. Perfino le vacanze variano da cantone a cantone....chi prima e chi dopo. Ma sì mangiamoci due frittelle e non ci pensiamo più;-)))

    @Cinzia: carissima, certo accomodati. senti come sono soffici? bacioni, Tina

    RispondiElimina
  4. ciao, colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio primo contest di ricette di primi piatti dal titolo "SAPORI E COLORI DEL MEDITERRANEO"(http://primopiattoquasifatto.blogspot.com/2011/03/sapori-e-colori-del-mediterraneoil-mio.html)

    RispondiElimina

Grazie del tuo commento... positivo o negativo che sia. Nella vita non si smette mai di imparare!